mercoledì 14 settembre 2011

Lasciatemi sognare...


Okay, questo è il piano: fino a Natale lavoro al romanzo iniziato in Grecia, di cui ho già scritto i primi cinque capitoli, poi mi rituffo nel passato riprendendo tra le mani quello ambientato nella Seconda Guerra Mondiale, cominciato prima di partire per le vacanze. Nel frattempo avrò trovato di certo un editore per "L'inganno del prisma" - o come finirà per intitolarsi la "saga" di Sophie e Jean - e RaiFiction acquisterà i diritti per realizzarne una trasposizione televisiva in 13 puntate, perciò dovrò buttarmi a capofitto nella stesura del sequel, già chiaro nella mia mente, casomai la serie avesse un successo tale da convincere i vertici Rai a commissionare una seconda stagione. A quel punto dovrò valutare, per la successiva avventura editoriale, se pescare dal famoso cassetto dei manoscritti un altro romanzo d'ambientazione storica oppure una storia più moderna e comincerò ad essere invitata nei programmi tv non solo per parlare di televisione ma anche per presentare la mia ultima fatica letteraria...
Sì, lo so, ho una gran fantasia, quasi sicuramente la realtà sarà del tutto diversa e dovrò già ritenermi fortunata se riuscirò a tagliare anche soltanto uno di questi traguardi. Ma preferisco pensare in grande e lasciarmi trasportare dall'entusiasmo del momento, anche a rischio di sembrare una povera illusa, piuttosto che scoraggiarmi ancora prima di cominciare. Come dice la Ventura, "crederci sempre, arrendersi mai". E poi è così bello sognare... :-)

6 commenti:

  1. ...E così ci hai dato un saggio di come riesci ad "inventare la realtà".

    RispondiElimina
  2. Cara Donatella,

    ho appena visitato il tuo blog...che bello leggere tra le righe le tue passioni, i tuoi sentimenti, le tue emozioni e il tuo entusiasmo...rendi tutto ció che descrivi e racconti "tangibile"...mi ha emozionato questa passione e mi ha fatto ricordare come ero io un pó di tempo fa e come ritorno ad essere in alcuni momenti della mia vita, prima che la monotonia (che odio) e avvenimenti esterni mi imprigionino in una gabbia d´oro!!! Sapessi che bello é leggere, sapere e sentire che c´é qualcuno che ancora "divampa" di emozioni e vuole prendere la sua vita tra le mani...fai un lavoro bellissimo ed hai un sogno meraviglioso, pensa che era quello che volevo fare io da piccolina: diventare giornalista e scrittrice, poi ho scelto un´altra strada che amo allo stesso modo (anche se ancora scrivo qualcosa), ma é cosí difficile far in modo che "diventi la mia vita"...quindi grazie, grazie perché mi hai ricordato cosa era, sono e vorró essere...un bacio grande!!! M.Concetta

    RispondiElimina
  3. Sicuramente ci riusciRai.
    Sono orgoglioso di te.
    Paolo

    RispondiElimina
  4. Alessia Mattioli7 novembre 2011 21:19

    Abbattersi mai, andare avanti sempre!
    Mi piaci così vivacetta e alterata! ;)
    Sono sulla tua stessa barca!
    Un bacio e un grande in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  5. Grazie Ale, crepi il lupo!!! E in bocca al lupo anche a te, se sei sulla mia stessa barca... ;-)

    RispondiElimina